La Rete prevenzione suicidio

La Rete di prevenzione del suicidio in Alto Adige si è formata nel 2017 con l’obiettivo di contrastare efficacemente il fenomeno, sfruttare al meglio le competenze territoriali esistenti e di avviare le necessarie misure di prevenzione, sensibilizzazione, informazione e contrasto al suicidio. La rete è composta da oltre 20 diverse organizzazioni no profit e istituzioni pubbliche ed è coordinata dalla Caritas in stretta collaborazione con il Forum Prevenzione e un gruppo direttivo di coordinamento.
Nella Rete vi sono rappresentati: Telefono Amico, i Servizi psichiatrici e psicologici, l'Alleanza europea contro la depressione, la Libera Università di Bolzano, Notfallseelsorge, la Psicologia d'urgenza, Garante per l'infanzia e l’adolescenza, l'Ufficio provinciale per la tutela dei minori e dei giovani e l'inclusione sociale, nonché la Direzione didattica tedesca e italiana della Provincia Autonoma di Bolzano.
Inoltre, attualmente fanno parte della rete le seguenti istituzioni altoatesine: l'Associazione Ariadne, l'Associazione Lichtung/girasole, Südtiroler Jugendring (young+direct), l'Organizzazione delle Donne Coltivatrici Altoatesine, Centaurus, Ufficio ordinamento sanitario, il Servizio Giovani di Merano, il Servizio per i gruppi di auto-aiuto della Federazione per il Sociale e la Sanità, la Croce Rossa e Bianca e Sporthilfe Alto Adige. Inoltre, circa 200 persone provenienti da diversi settori professionali possono essere raggiunte tramite una lista di contatti creata per ricevere e dare informazioni relativi ad eventi e prevenzione del suicidio. È stata predisposta anche una specifica pagina web dove si possono trovare informazioni sul tema, sulle offerte di formazione e sui servizi dedicati ai quali le persone possono rivolgersi in caso di crisi - www.prevenzione-suicidio.it.

Obiettivi e attività della Rete Prevenzione del Suicidio

Obiettivi e attività della Rete Prevenzione del Suicidio

 
L'obiettivo primario della Rete Prevenzione del Suicidio è quello di ridurre il tasso di suicidi e di tentativi di suicidio in Alto Adige.
Per raggiungere questo obiettivo, è necessario che il tema del suicidio in Alto Adige venga sviluppato e portato avanti a lungo termine dalla Rete, il cui compito è quello di sviluppare concetti, dare informazioni e supporto mirati, ma allo stesso tempo di promuovere il lavoro scientifico per comprendere questo tema così delicato.
I destinatari delle iniziative della rete sono in primo luogo le persone a rischio e le loro famiglie, i vari servizi specializzati della provincia e altri attori e organizzazioni rilevanti, nonché il pubblico, la popolazione in generale e i media locali.
Le attività della Rete sono inoltre orientate alla realizzazione di un piano di azione di prevenzione del suicidio che si compone di varie offerte e attività: trasferimento di conoscenze, lavoro di sensibilizzazione, lavoro con i media, promozione della salute, prevenzione, rischio/individuazione precoce, consulenza in presenza e telefonica, cura e accompagnamento terapeutico, gruppi di auto-aiuto, sostegno alle famiglie delle vittime, campagne di sensibilizzazione, psicologia d'emergenza, miglioramento dei dati e delle conoscenze.