Il nostro logo può essere interpretato in vari modi. Da un lato, la forma del logo simboleggia il rapporto sui suicidi maschili e femminili in Alto Adige, che è di circa tre quarti. Tuttavia, può anche simboleggiare una montagna, una vallata o anche una bocca aperta/parlante - che a sua volta indica la nostra principale preoccupazione di stimolare il dialogo sul tema del suicidio.
Anche il collegamento con il videogioco “PAC-MAN” è intenzionale. Ci piace la storia che c'è dietro, perché è stato uno dei primi giochi non violenti, in un'epoca in cui la maggior parte dei giochi era basata sulla distruzione e sulla violenza. Si dice che grazie a questo approccio non violento abbia attratto un pubblico più vasto. Allo stesso modo, con il nostro progetto ci auguriamo di interessare un ampio spettro di uomini, offrendo anche elementi ludici per trattare questo tema complesso e delicato.
Il progetto Men-tal(k) - entrare in dialogo con gli uomini sulla salute mentale, la promozione della salute mentale e la prevenzione del suicidio - è stato un progetto di tesi di master interdisciplinare di due studenti Unibz del programma di master Eco-Social Design, Arthur Holt e Hannah Marti, e di una studentessa del programma di master Innovation in Research and Practice in Social Work, Hannah Gröll. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Centro Prevenzione della Violenza del Forum Prevenzione e si è svolto da luglio 2023 all'inizio di marzo 2024.
Men-tal(k) si è concentrato sull'esplorazione e la sperimentazione di nuovi approcci per facilitare il dialogo sulla salute mentale al di fuori dei tradizionali contesti di lavoro sociale o di assistenza sanitaria. L'obiettivo era quello di creare una maggiore interazione e comprensione tra gli uomini e le organizzazioni sociali che lavorano nel campo della salute mentale (maschile) e della prevenzione del suicidio. Il progetto mirava ad apportare cambiamenti positivi alle esperienze degli uomini in materia di salute mentale, aumentando la consapevolezza, promuovendo un'autocura proattiva e affrontando lo stigma.

Downloads